“Oggi che non abbiamo parlato di campi rom lei vuole riprendere il discorso dei campi rom? Davvero? E cosa dice? Che noi abbiamo aperto i campi rom? Ma questa è scema proprio”. È un Matteo Salvini che si lascia andare a espressioni con leggerezza sul conto della sindaca di Roma Virginia Raggi.

Il leader leghista ieri si è recato presso il parco archeologico di Centocelle, uno dei quartieri periferici della Capitale. È stato accolto da un nutrito gruppo di sostenitori della Lega. In questa circostanza, i simpatizzanti del Carroccio gli leggono alcuni tweet della sindaca, attraverso i quali la prima cittadina prometteva delle bonifiche dei campi rom. E l’ex ministro si lascia andare a un commento condito da insulto.

Poi, il leader della Lega continua: “Ha fatto il sindaco per quattro anni e mezzo e usa ancora il futuro? Faremo, vedremo. L’unico messaggio glielo lanceranno i romani ad aprile quando le faranno bye bye”. Il riferimento, chiaramente, è alle imminenti elezioni nella Capitale, con la sindaca uscente che ha riproposto la sua candidatura e con il centrodestra al completo che proverà a sottrarre l’amministrazione di Roma al Movimento 5 Stelle.

Fonte: TPI

Link: https://www.tpi.it/politica/raggi-scema-insulto-salvini-20201202707353/?fbclid=IwAR01Yvjm9ZhR2MJ97cpHepfmApI02qhsMb2yb4UEBz9DP04P2jTfTNPnUeg