Mattarella irritato con Franceschini per le sue dichiarazioni sul voto anticipato

Mattarella irritato con Franceschini che ha parlato di elezioni in caso di crisi

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sarebbe irritato con Dario Franceschini, ministro dei Beni culturali e capo delegazione del Pd nel governo, che ha parlato di elezioni anticipate in caso di caduta dell’esecutivo Conte bis.

Intervistato da Francesco Verderami, infatti, Franceschini ha dichiarato al Corriere della Sera: “Se si aprisse la crisi, tanto varrebbe andare a votare. Conte contro Salvini e ce la giochiamo”.

Affermazioni che, secondo indiscrezioni raccolta da Dagospia, non sarebbero piaciute al Capo dello Stato dal momento che lo scioglimento delle Camere e il ritorno alle urne è una prerogativa che spetta solamente al presidente della Repubblica.

Oltretutto, anche in caso di caduta del governo Conte bis sarebbe difficile con la pandemia ancora in corso andare a votare, tant’è vero che al Quirinale stanno pensando anche di rinviare le elezioni amministrative in programma in primavera all’autunno del 2021.

Sempre secondo Dagospia, però, Mattarella non sarebbe l’unico a essere irritato con Franceschini. Anche il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, non avrebbe gradito “l’interventismo” del ministro dei Beni culturali, il quale, sempre secondo i rumors, avrebbe paura di perdere il suo peso politico nel caso in cui si dovesse formare un Conte ter.

Fonte: TPI

Link: https://www.tpi.it/politica/mattarella-irritato-franceschini-elezioni-20201222716920/?fbclid=IwAR3pR5j4lHXHLK1Q7leEIgkRLKbrqHXb9bu77_4gLyJrOltBzdkibNLV62E