“È in corso un omicidio di massa di civili ucraini”. Olena Zelenska, moglie del presidente dell’Ucraina Volodymir Zelensky, lo ha scritto su Facebook nelle ultime ore. La First Lady, attraverso una lettera aperta, ha raccontato, come già fatto nei giorni precedenti, di tutti gli innocenti – soprattutto bambini – morti a causa del conflitto che dal 24 febbraio si sta svolgendo nel suo Paese dopo l’invasione della Russia. “La cosa più terrificante e devastante di questa invasione sono i bambini uccisi”. Lungo il testo sono stati ricordati Alice, Polino, Arseniy e tutti gli altri piccoli morti. La moglie del presidente ucraino ha poi fatto riferimento anche ai bimbi nati in questi giorni in Ucraina e costretti, fin dai loro primi giorni, a rimanere in un seminterrato: “A questo punto, ci sono diverse decine di bambini che non hanno mai conosciuto la pace nelle loro vite”; e ricordato tutti gli anziani, i malati oncologici, le persone con disabilità che non riescono a ricevere le cure di cui necessitano proprio a causa del conflitto. Olena Zelenska, dopo aver affermato anche che è stato istituito un numero verde per le madri così da poter sapere che fine abbiano fatto i figli militari, ha poi aggiunto: “I russi pensavano che li avrebbero accolti con fiori come salvatori e invece sono stati accolti con le bottiglie molotov”. Infine, anche lei, come il marito, ha rinnovato l’appello di una no-fly zone sull’Ucraina: “Gestiremo noi stessi la guerra sul campo”.

Fonte: TPI

Link: https://www.tpi.it/esteri/guerra-ucraina-moglie-zelensky-olena-zelenska-20220309877201/?fbclid=IwAR2Mj4BA1dztit18nUwYLQrPI3wnWHGAADcHBCf1xtN-5fFV8eLehghXGhQ