Melinda Simmons, ambasciatrice britannica in Ucraina, ha accusato l’esercito russo di usare deliberatamente lo stupro come arma militare. “Lo stupro è un’arma di guerra. E anche se non conosciamo ancora la portata del suo uso in Ucraina, è già chiaro che faceva parte dell’arsenale della Federazione Russa”, ha affermato la diplomatica, come riporta Pravda ucraina. Per la Simmons ci sono prove sufficienti per parlare di azioni deliberate e approvate dai militari, non di singoli crimini.

Annunci

“Le donne sono state violentate davanti ai loro figli, le ragazze davanti alle loro famiglie, come atto deliberato di riduzione in schiavitù”, ha denunciato.

Fonte: TPI

Link: https://www.tpi.it/esteri/ucraina-russi-usano-stupro-davanti-ai-figli-come-arma-di-guerra-20220404886190/?fbclid=IwAR0c_aZgHLWs8JPKB-uLB9HRpRWtMA3cGOq3zAHGaC1MHHNkEBV738Y_U7g